BioExplorer

BioExplorer

App con inserti di realtà immersiva

BioExplorer è uno dei progetti di promozione delle discipline STEM che l’I.I.S.S. “C.E. Gadda” di Fornovo di Taro (PR), docenti e studenti del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate, ha realizzato per la promozione della cultura scientifica e tecnologica.

Il progetto, il cui responsabile è il Prof. Rossano Guarnieri, prevede attività pratiche svolte presso i laboratori della Scuola per la realizzazione di strumentazione per l’analisi dei principali parametri chimico fisici per la misura della qualità dell’acqua, dell’aria e del suolo.

La strumentazione è stata realizzata:

  • Utilizzando la scheda Arduino e relativi sensori, con il Prof. Massimiliano Zanichelli
  • Programmando la scheda Arduino, con il Prof. Stefano Saccani

I prelievi e le misure “in campo” sono state effettuate con esperti dell’Ente Parchi del Ducato presso il Parco del Taro – Corte di Giarola, dimostrando che la “Natura” è in grado di comunicarci lo stato di salute in cui versa grazie alla presenta dei cosiddetti Bio-indicatori la cui presenza qualitativa e quantitativa è un chiaro indice di qualità ambientale.

  • Analisi chimico-fisiche dei dati, con il Prof. Rossano Guarnieri

Con queste attività intendiamo promuovere la cultura della Citizen Science, letteralmente scienza dei cittadini, termine che indica quel complesso di attività collegate ad una ricerca scientifica a cui partecipano semplici cittadini. Inoltre con il “Passive Sensing” gli studenti possono mettere a disposizione una loro risorsa, come ad esempio il proprio cellulare o uno spazio del proprio cortile, per effettuare delle rilevazioni in automatico mediante sensori appositi.

La Citizen Science www.openscientist.org  è definita come “attività scientifica in cui scienziati non professionisti volontariamente partecipano alla raccolta ed analisi di dati, allo sviluppo di tecnologie, alla valutazione di fenomeni naturali, alla disseminazione delle stesse attività”.

L’obiettivo è quello di raggiungere concretamente la sostenibilità per una migliore qualità della vita che non contribuisca al depauperamento delle risorse naturali; infatti gli studenti hanno avuto modo di conoscere l’importanza della Biodiversità e di come questa straordinaria ricchezza oggi sia in pericolo e a favorire un vero e proprio cambiamento culturale a partire dai singoli individui.